Glossario sul cancro della tiroide

Questa sezione ha l'obiettivo di chiarire il significato di alcuni fra i termini più importanti relativi al cancro della tiroide, per dare l’opportunità di acquisire una conoscenza il più possibile approfondita su alcune terminologie scientifiche di non immediata comprensione per ogni tipo di pubblico e lettori.

Tutte le voci del Glossario sul Cancro della Tiroide

Ans - Thyroid Cancer Patient

BEGILMOPRT

biopsia

esame che consiste nel prelievo da un organismo vivente di un frammento di tessuto o di un organo da esaminare al microscopio a scopo diagnostico soprattutto per individuare l'esistenza e la natura di tumori.

emitiroidectomia

intervento chirurgico di asportazione di metà della tiroide.

endocrinologo

medico che si è specializzato nello studio, nella diagnosi e nella cura delle malattie del sistema endocrino.

esame istologico

esame che permette di valutare al microscopio le caratteristiche morfologiche e chimiche di un campione di tessuto per comprenderne la natura, benigna o maligna.

ghiandola endocrina

ghiandola di origine epiteliale che produce ormoni.

iodio

elemento chimico normalmente presente nella nostra dieta, assumibile attraverso alimenti come il pesce.

ipertiroidismo

sindrome caratterizzata da una eccessiva produzione di ormoni tiroidei.

ipofisi

conosciuta anche come ghiandola pituitaria, è la ghiandola endocrina posta al centro della base cranica. Tale ghiandola è responsabile della produzione di diversi ormoni tra cui l’ ormone tireostimolante o tireotropo o tireotropina (TSH).

ipotalamo

struttura del sistema nervoso centrale che si trova al centro dei due emisferi cerebrali.

ipotiroidismo

sindrome caratterizzata da una ridotta produzione di ormoni tiroidei.

lobectomia

intervento chirurgico che prevede l’asportazione di un intero lobo della ghiandola tiroidea.

metastasi

cancro secondario costituito da cellule tumorali che si staccano dal tumore originario per diffondersi in un punto dell’organismo diverso da quello del focolaio attraverso i vasi sanguigni e linfatici.

mezzo di contrasto

sostanza in grado di modificare il modo in cui una regione analizzata appare in una immagine medica. Specificamente, altera il contrasto di un organo, di una lesione, o di qualsiasi altra struttura rispetto a ciò che la circonda, in modo da rendere visibili dettagli che altrimenti risulterebbero non apprezzabili.

ormone

sostanza prodotta dalle ghiandole endocrine del nostro organismo e immesse nella circolazione sanguigna; ciascun ormone è preposto a una specifica funzione di controllo di organi e cellule.

paratiroidi

piccole formazioni ghiandolari poste ai quattro vertici della tiroide (due per lobo); sono responsabili della regolazione dei livelli di calcio nel sangue attraverso la secrezione di uno specifico ormone.

PET/TC

tecnica diagnostica di medicina nucleare costituita dall’unione di PET, ovvero tomografia ad emissione di positroni, e TC, ovvero tomografia computerizzata. Essa ricopre un ruolo importante nel diagnosticare recidive e persistenze del carcinoma tiroideo papillare e follicolare che abbia perso la capacità di captare lo iodio radioattivo.

prognosi

giudizio di previsione sul probabile andamento della patologia, formulata dal medico una volta fatta la diagnosi sulla base delle condizioni del paziente, delle condizioni ambientali, delle possibilità terapeutiche e delle potenziali complicazioni.

recidiva

ripresa della malattia precedentemente debellata, a distanze di tempo più o meno lunghe, a causa del persistere di condizioni predisponenti o facilitanti il riproporsi del fattore patogeno.

tireoglobulina (Tg)

glicoproteina sintetizzata dalle cellule epiteliali che rivestono i follicoli tiroidei (tireociti). La tireoglobulina è il componente principale della sostanza colloide che si trova nel lume follicolare e precorritrice dei due ormoni tiroidei (tiroxina e triiodotironina). La determinazione della tireoglobulina nel sangue è un marcatore tumorale, utile per monitorare il trattamento del cancro della tiroide, l’efficacia delle terapie e la comparsa di eventuali recidive della malattia.

tireotropina (TSH)

ormone prodotto dall’ipofisi anteriore che regola il funzionamento della tiroide. In particolare è conosciuto anche come ormone tireostimolante (thyroid stimulating hormone) o ormone tireotropo: esso favorisce l’assorbimento dello iodio e la secrezione dei due ormoni tiroidei tiroxina e triiodotironina.

tiroidectomia totale

intervento chirurgico che prevede l’asportazione totale della ghiandola tiroidea.

tiroxina (T4)

detto anche tetraiodo-L- tironina, è uno dei principali ormoni tiroidei sintetizzato dalle cellule follicolari della tiroide a partire dalla tireoglobulina e costituito da quattro atomi di iodio.

tracheotomia

intervento chirurgico che consiste nel praticare un’apertura nel collo per permettere la respirazione del paziente attraverso una via alternativa a quella naturale.

triiodotironina (T3)

uno dei principali ormoni tiroidei sintetizzato dalle cellule follicolari della tiroide a partire dalle sostanze residue della tireoglobulina e costituito da tre atomi di iodio. I livelli ematici di T3 posso essere utili per valutare l’attività endocrina della tiroide.

 

Consulta altri articoli che ti potrebbero interessare:

GZIT.THYC.18.04.0041(1)